Maggiori informazioni sulla raccolta

Aiutateci a far crescere la raccolta

Ciascun diario manoscritto, documento e fotografia racchiude una storia; una narrazione personale di persone e avvenimenti spesso dimenticati da lungo tempo. Di chi era l'elegante calligrafia che ingentilisce queste pagine? Chi è la giovane donna che sorride sullo stipite di quella porta? Come sono sopravvissuti questi oggetti? Che cosa significavano per chi li ha creati, e più tardi per chi li ha conservati? Col trascorrere del tempo e il passaggio di mano in mano, i racconti e le storie in essi racchiusi iniziano a svanire. È attraverso l'atto del ricordare e del condividere queste memorie con gli altri che le storie incise in questi oggetti ricevono nuova linfa.

Avete oggetti personali o di famiglia relativi all'esperienza italocanadese nella seconda guerra mondiale che vorreste condividere con noi?

Alcuni esempi:

• Lettere manoscritte scambiate tra familiari colpiti direttamente dall'internamento;
• Oggetti creati o prodotti dagli internati;
• Foto di famiglia di italocanadesi designati come stranieri nemici o discriminati tra il 1940 e il 1945;
• Documenti governativi e tessere di Prigioniero di Guerra relativi all'internamento;
• Pubblicazioni o altri stampati del periodo.

Essendo il maggiore centro comunitario italocanadese del Canada, puntiamo a creare l'archivio più completo su questo importante periodo nella storia del Canada nella seconda guerra mondiale. Qualsiasi oggetto e storia personale vogliate donare sarà aggiunto a questo archivio digitale.

Per condividere la vostra storia o donare un oggetto, contattateci, o visitateci online e “Unitevi alla discussione”.

Intervista con Pasqualina (Pat) Adamo

In quest’ultimo sequenza Pat Adamo si dilunga sui suoi nonni e sul loro ruolo in seno alla comunità italo canadese.

Visualizzare l'elenco completo delle interviste